Cogitoraptor: pensieri al sangue

-pensieri al sangue-

Posts Tagged ‘sicurezza

Alemanno show…

leave a comment »

 

E bravo Alemanno!

Impeccabile la sua dichiarazione in puro stile fascista, un cliché che conosciamo bene purtroppo, secondo il quale è sempre colpa della vittima.

E intanto veniamo a sapere che esistono zone della capitale abbandonate da dio e dall’uomo ma sopratutto da Alemanno, zone abitate da Italiani di terza classe dove lo stupro e la rapina, la violenza e la crudeltà sono ormai ineluttabili, alla faccia della sicurezza!

Certo, se il sindaco e il governo sono di “centro-sinistra” succede la fine del mondo, il paese si indigna, leggi speciali, litigi col governo romeno, aggressioni a random e spedizioni punitive, molotov sui bambini e ronde contro i trans…

se invece al governo ci sono i Fascisti la colpa è delle donne che amano farsi stuprare, dei turisti che tentano in tutti i modi di farsi rapinare, di questi giudici sbruffoni che vanno sempre in giro senza scorta e dei bambini… la colpa è dei bambini, che passano il tempo a stuzzicare preti e pedofili e a farsi sciogliere nell’acido!!

Che bel paese che siamo… però alla fine i tassisti son contenti… e quindi son contento anch’io!!

il cannocchiale

Annunci

Written by cogitoraptor

25 agosto 2008 at ù

parlando di soldi…grazie Tonino!!

leave a comment »

 

Written by cogitoraptor

6 agosto 2008 at ù

“ma papà quando arriva?”…

leave a comment »

Davvero un triste spettacolo l’Italia, il nuovo sport consiste nella totale mancanza di rispetto verso le forze dell’ordine.

Umiliate e sbeffeggiate dall’esecutivo e da tutto il paese, con la propaganda a tutto “telegiornale” e le interviste di cacasotto e cerebrolesi che con gli occhi brillanti esultano, adesso si sentono sicuri, loro, si sentono protetti… fino a ieri invece…

Alla faccia di chi ha perso la vita con una divisa addosso o i propri cari aspettando a casa all’ora di cena…

“ma papà quando arriva?”…

Sarò di parte ma un paese che taglia i fondi alle forze dell’ordine in nome della sicurezza mi sa di morte e mi sa di beffa, vorrei sapere quanti ne hanno dislocati di militari, a Corleone o a Casal di Principe, e in Calabria?

Tutte stronzate, sono lì ad attendere il segnale altro che pippe, sono lì per aiutare l’attuale governo a riempire l’Italia di scorie nucleari e di tumori, d’infrastrutture mafiose e in generale per mandare un chiaro segnale a chi non ci sta, a chi non è d’accordo…

Poche palle!

La criminalità organizzata è il maggiore azionista di questo governo, lo sanno anche i sassi e lo dimostrano i fatti e la legge bossi-fini è uno strumento creato con uno scopo evidente :

far aumentare l’immigrazione clandestina e la microcriminalità, la torta è fin troppo facile da spartire;

i fascisti possono approfittare del cacasottismo evidente dei propri elettori guadagnandosi così la maggioranza dei voti di froci e castrati italioti mantre le mafie continuano a far sbarcare disgraziati da espellere all’infinito ricavando guadagni infiniti.

Gli avanzi, quelli che non vengono fermati, li facciamo spacciare e prostituire per la gioia dell’italiano medio, puttaniere e tossicodipendente in privato, paladino della tolleranza zero e del buon costume in pubblico

è una questione di business, individuato il target di riferimento gli si crea il prodotto su misura, con un po’ di sano proibizionismo il giochetto è facile facile…

e quelli che invece sono onesti e non vogliono proprio delinquere? quelli che vogliono lavorare?…

bèh… a quelli ci pensano imprenditori e caporali!

Un po’ di sano schiavismo e violenza nelle campagne, ricatto e umiliazione, le solite storie…

vuoi mettere!!

con un sistema del genere anche il mercato del lavoro regolare si abbassa di livello, anche ai nostri amati connazionali gliela si mette in culo alla grande, devono perdere diritti per forza, non potranno mai competere con degli schiavi, dovranno cedere!

e infatti abbiamo ceduto…ma proprio tutto…fino all’ultimo centimetro d’intestino!

Adesso siamo davvero pronti per il golpe, in autunno un altro folto pacchetto di leggi speciali emanate dal gran consiglio e l’inizio del volto duro della repressione, insomma ancora un paio di pennellate e può iniziare il conto alla rovescia…

a sto giro babbo natale farà il botto per davvero!

SUPER”TAX”MAN

leave a comment »

ORDUNQUE…DOPO PIù DI UN MESE E MEZZO…SAREBBE ORA DI PARLARE UN Pò DI SOLDI…

IL SIGNOR PROPAGANDA TWO RIESCE PUNTUALMENTE A INFINOCCHIARE QUEI CEREBROLESI DEI SUOI ELETTORI…MA SE SI FANNO DUE CALCOLI…CHI NE è CAPACE OVVIO…SI NOTA CHE INDIRETTAMENTE…

1–ALITALIA TAX–

300.000.000 EURO DALLE NOSTRE TASCHE…GRAZIE ALLA SUA BUFFONERIA…

2–RETE 4 TAX–

350.000 EURO AL GIORNO..WOW…PER UNA RETE DI MERDA CON PROGRAMMI DI MERDA CON UN TELEGIORNALE DI MERDA DIRETTO DA UN DIVORATORE DI MERDA…

3–ICI TAX–

LE IMPOSTE LOCALI SALIRANNO, VEDI IRPEF A PALERMO…SENZA CONTARE CHE PER COPRIRE QUESTA BELLA INIZIATIVA SONO STATI SOTTRATTI FONDI ALLE VITTIME DI VIOLENZA SESSUALE, AI TERREMOTATI E AD ALCUNI FONDI PER LE INFRASTRUTTURE IN CALABRIA E SICILIA

4–SECURITY TAX–

I SOLDI CHE OGNUNO DI NOI SI VEDRà PORTAR VIA DA BANDE DI CRIMINALI, LADRI DI APPARTAMENTO,RAPINATORI, ESTORSORI, TRUFFATORI  E DELINQUENTI DI OGNI TIPO CHE A CAUSA DI BERLUSCONI E DEI SUOI PROVVEDIMENTI IN METERIA DI GIUSTIZIA SARANNO LIBERI DI DELINQUERE SENZA RISCHIARE DI ESSER INTERCETTATI E QUINDI SCOPERTI…

5–SALVA PREMIER INDULTOR TAX–

I SOLDI BUTTATI NEL CESSO PER MIGLIAIA DI PROCESSI CHE MORIRANNO A CAUSA DI QUESTA NORMA ORRIBILE CHE IMPEDIRà A MIGLIAIA DI VITTIME DI VEDER APPURATA LA VERITà E CONSENTIRA A MIGLIAIA DI DELINQUENTI DI CONTINUARE A PRENDERCI PER IL CULO…IL NUOVO INDULTO DEL BERLUSCA INFILATO NEL DECRETO INSICUREZZA

6–WAR TAX–

I SOLDI CHE CAMBIANDO LE REGOLE DI INGAGGIO IN AFGHANISTAN FARANNO SPOSTARE I NOSTRI FIGLI, NIPOTI, AMICI, PADRI, MADRI, CUGINI, AMANTI, GIà IMPEGNATI IN UNA DURISSIMA MISSIONE IN ZONE MOLTO PIù PERICOLOSE E VASTE…

7–POSTWAR TAX–

I SOLDI PER FAR CURARE I NOSTRI CARI DI RITORNO DALLE MISSIONI…PIENI DI URANIO IMPOVERITO…

8–NUCLEAR TAX–

I SOLDI CHE PAGHEREMO PER COSTRUIRE CENTRALI OBSOLETE E INUTILI SUL NOSTRO TERRITORIO, SOMMATI A QUELLI DI SMALTIMENTO DELLE SCORIE MOLTIPILICATI PER MIGLIAIA DI ANNI…

9–STRETTO TAX–

I SOLDI CHE PAGHEREMO SOMMATI A QUELLI CHE ABBIAMO GIà PAGATO PER COSTRUIRE UNA INFRASTRUTTURA INUTILE E MALEODORANTE…

10–AMBIENTE TAX–

I SOLDI… PER DIFENDERCI DALLA DEGENERAZIONE SU ANCOR PIù VASTA SCALA DEI REATI AMBIENTALI, A CAUSA DELL’IMPOSSIBILITà DI EFFETTUARE INTERCETTAZIONI PER QUESTI REATI, GIà DEPENALIZZATI DA BERLUSCONI NEL PRECEDENTE SUO GOVERNO…

11–POST AMBIENTE TAX–

I SOLDI PER CURARE I NOSTRI CARI COLPITI DA MALATTIE GRAVISSIME CAUSATE DAI REATI AMBIENTALI DEPENALIZZATI E FAVOREGGIATI DA BERLUSCONI E DAL SUO ESECUTIVO…

12–CORRUZIONE TAX–

I SOLDI CHE SPENDIAMO A CAUSA DELLA CORRUZIONE GENERALIZZATA E DEL MAL COSTUME DIFFUSO CHE BERLUSCONI HA INTENZIONE DI FAVOREGGIARE COME NEL SUO PRECEDENTE GOVERNO…

13–SANITà PRIVATA TAX–

I SOLDI CHE SPENDIAMO PER RIMBORSARE DEGLI ASSASSINI A PAGAMENTO TRAVESTITI DA DOTTORI CHE OPERANO NELLA SANITà PRIVATA…ATTORI MALDESTRI…DI UNA SCENEGGIATURA CHE DA ANNI IL CENTRO DESTRA PROPONE COME MODELLO…

14–PRECARIETà TAX–

I SOLDI CHE LA PRECARIETà TOGLIE OGNI GIORNO DALLE NOSTRE TASCHE…E CHE PAGHIAMO PER MANTENERE I NOSTRI CARI QUANDO SCADE IL CONTRATTO…E PER GLI ANSIOLITICI…

15–FLESSIBILITà TAX —

I SOLDI CHE LA FLESSIBILITà SCARICA SULLA SOCIETà A CAUSA DELL’ABBASSAMENTO GENERALIZZATO DEL LIVELLO DI SICUREZZA SUL LAVORO E QUINDI DELL’AUMENTO DI MORTI E INFORTUNIVOLUTI DA BERLUSCONI E DALLA LEGGE 30 O MARONI O SACCONI…E DAGLI IMPRENDITORI…

16-NEW FLESSIBILITà TAX–

I SOLDI CHE PAGHEREMO PER SOPPORTARE L ‘ULTERIORE AUMENTO DI FLESSIBILITà DOVUTO AD UNA NUOVA REVISIONE DEI CONTRATTI CHIESTA DA CONFINDUSTRIA E CHE VEDE IL TOTALE ACCORDO DA PARTE DEL NUOVO ESECUTIVO…

17–CONFINDUSTRIA TAX–

I FINANZIAMENTI PUBBLICI, LE AGEVOLAZIONI FISCALI E I VARI FAVORI PAGATI DAI CITTADINI AD UNA CLASSE IMPRENDITORIALE EVIDENTEMENTE INCAPACE…CHE HA COME MODELLO DI IMPRESA QUELLO CINESE…

POTREI ANDARE AVANTI ALL’INFINITO MA HO IL MAL DI TESTA E LA NAUSEA E FACCIO FATICA A RESPIRARE…E SIAMO SOLO ALL’INIZIO…

23 Maggio 2008 da www.danieleluttazzi.it

leave a comment »

La parola a Carlo Rubbia

In una recente intervista, Carlo Rubbia ( premio Nobel per la fisica ) ( come Scajola ) ha dichiarato:

“Il petrolio e gli altri combustibili fossili sono in via di esaurimento, ma anche l’uranio è destinato a scarseggiare entro 35-40 anni. Non possiamo continuare perciò a elaborare piani energetici sulla base di previsioni sbagliate che rischiano di portarci fuori strada. Dobbiamo sviluppare la più importante fonte energetica che la natura mette da sempre a nostra disposizione, senza limiti, a costo zero: e cioè il sole che ogni giorno illumina e riscalda la terra”.

” Quando è stato costruito l’ultimo reattore in America? Nel 1979, trent’anni fa! Quanto conta il nucleare nella produzione energetica francese? Circa il 20 per cento. Ma i costi altissimi dei loro 59 reattori sono stati sostenuti di fatto dallo Stato per mantenere l’arsenale atomico. Ricordiamoci che per costruire una centrale nucleare occorrono 8-10 anni di lavoro che la tecnologia proposta si basa su un combustibile, l’uranio appunto, di durata limitata. Poi resta, in tutto il mondo, il problema delle scorie”.

Non esiste un nucleare sicuro. O a bassa produzione di scorie. Esiste un calcolo delle probabilità, per cui ogni cento anni un incidente nucleare è possibile: e questo evidentemente aumenta con il numero delle centrali.”

” Il carbone è la fonte energetica più inquinante, più pericolosa per la salute dell’umanità. Ma non si risolve il problema nascondendo l’anidride carbonica sotto terra. In realtà nessuno dice quanto tempo debba restare, eppure la CO2 dura in media fino a 30 mila anni, contro i 22 mila del plutonio. No, il ritorno al carbone sarebbe drammatico, disastroso”.

“C’è un impianto per la produzione di energia solare, costruito nel deserto del Nevada su progetto spagnolo. Costa 200 milioni di dollari, produce 64 megawatt e per realizzarlo occorrono solo 18 mesi. Con 20 impianti di questo genere, si produce un terzo dell’elettricità di una centrale nucleare da un gigawatt. E i costi, oggi ancora elevati, si potranno ridurre considerevolmente quando verranno costruiti in gran quantità. Basti pensare che un ipotetico quadrato di specchi, lungo 200 chilometri per ogni lato, potrebbe produrre tutta l’energia necessaria all’intero pianeta. E un’area di queste dimensioni equivale appena allo 0,1 per cento delle zone desertiche del cosiddetto sun-belt. Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma”.

“I nuovi impianti solari termodinamici a concentrazione catturano l’energia e la trattengono in speciali contenitori fino a quando serve. Poi, attraverso uno scambiatore di calore, si produce il vapore che muove le turbine. Né più né meno come una diga che, negli impianti idroelettrici, ferma l’acqua e al momento opportuno la rilascia per alimentare la corrente”.

Se è così semplice, perché allora non si fa?

Il sole non è soggetto ai monopoli. E non paga la bolletta. Mi creda questa è una grande opportunità per il nostro Paese: se non lo faremo noi, molto presto lo faranno gli americani, com’è accaduto del resto per il computer vent’anni fa”. (30 marzo 2008)