Cogitoraptor: pensieri al sangue

-pensieri al sangue-

Posts Tagged ‘mafia

il potere divinatorio dell’arte…

leave a comment »

BAMBINI VENITE PARVULOS– MIRAMARE 19/04/1989

Nessun calcolo ha nessun senso dentro questa paralisi.
Gli elementi a disposizione non consentono analisi,
e i professori dell’altro ieri stanno affrettandosi a cambiare altare.
Hanno indossato le nuove maschere e ricominciano a respirare.
Bambini venite parvulos, c’è un’ancora da tirare,
issa dal nero del mare, dal profondo del nero del mare.
Che nessun calcolo ha nessun senso e poi nessuno sa più contare.
Legalizzare la mafia sarà la regola del duemila,
sarà il carisma di Mastro Lindo a regolare la fila
e non dovremo vedere niente che non abbiamo veduto già.
Qualsiasi tipo di fallimento ha bisogno della sua claque.
Bambini venite parvulos, c’è un applauso da fare al Bau Bau,
si avvicina sorridendo, l’arrotino col suo Know-How,
venuto a vendere perline e a regalare crack.
Sabbia sulle autostrade, ruggine sulle unghie,
e limatura di ferro negli occhi, terra fra le nostre lingue.
Avrei voluto baciarti amore, ancora un poco prima di andare via.
Prima di essere scaraventati dentro questo tipo di pornografia.
Bambini venite parvulos, vale un occhio il vostro cuore,
mille dollari i vostri occhi, i vostri occhi senza dolore.
Bambini venite parvulos, sangue sotto al sole.

Francesco De Gregori

…………………………

Annunci

Written by cogitoraptor

28 luglio 2008 at ù

Miss Tubi dall’alto… un bel quadretto…

leave a comment »

10/07/2008

L’Istat fotografa una produzione industriale in discesa e il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia commenta così l’ennesimo calo: “E’ un dato molto brutto. Da tempo sottolineiamo che l’economia sta andando male. C’è preoccupazione massima”

Eh!!!…cavolo!!…

Immagino la grande preoccupazione di miss confindustria e di tutti quelli che la pensano come lei, immagino l’improvvisa diminuzione dei loro miseri stipendiucoli e l’impossibilità di arrivare alla fine del mese a causa di questa maledetta congiuntura che fa calare la produzione e mette in pericolo la sopravvivenza degli imprenditori e delle loro famiglie, dei loro figli!…

Eh cazzo ragazzi!!!…

Questa è gente che ogni giorno rischia la vita per il proprio amato paese, seduta in riunione, sottoposta al flagello dell’aria condizionata e dell’acqua fresca!…

Questa povera classe imprenditoriale che per amore e spirito di solidarietà ci elemosina 800 euro al mese a noi, che pretendiamo pure di avere contratti che durino più di tre settimane e ci lamentiamo sempre dall’alto dei nostri privilegi!…

Il privilegio di poter andare al funerale di nostro fratello o di un amico…morto bruciato, il privilegio di avere un padre imbottito di psicofarmaci a causa dell’insicurezza e dell’incertezza sul futuro, il privilegio di poter vedere il pianto sul viso delle nostre madri, certe sere, quando lo sconforto e la pazienza sono proprio al limite, quando la rabbia sale ma non ha sfogo, tranne che in un nodo serrato, tra l’esofago e le lingua.

Che faccia da culo…mamma mia…

Questa povera e martoriata classe imprenditoriale filo cinese, che ha ottenuto la flessibilità e la deregolamentazione totale dei contratti grazie allo sconcerto e all’indignazione di tutti, dopo gli omicidi di Marco Biagi e D’Antona, grazie al nobile stile delle persone oneste, grazie alla nostra ingenua bontà di cuore e di ragione!…

Loro invece hanno approfittato dell’occasione per fare affari..come sempre d’altronde!…

Nonostante il fallimento totale del modello “flessibile”… e i dati parlano chiaro… questi insistono e anzi vogliono aumentare il livello di precarietà, di sostituibilità del numerino, tatuato sul braccio…

Loro tirano dritto, fanno i buoni padri e ci ricordano che lavoriamo grazie a loro, viviamo grazie a loro e sorridendo come sempre ci ricordano che anche i nostri figli grazie a loro, grazie al loro buon cuore, sono vivi!

“Sai come va il mondo… si può sempre finire in mezzo ad una strada… e rischiare grosso… specie quando scade il contratto”… il ricatto è il loro spot migliore…

E cazzo non importa se invece è vero il contrario!

Se è vero che sono loro ad esistere grazie a noi, grazie ai milioni di milioni di sovvenzioni pubbliche e agevolazioni che riescono ad ottenere dallo stato e quindi dalle NOSTRE TASCHE!!!…incredibile vero!!??

Noi sovvenzioniamo con la nostra busta paga tramite i finanziamenti pubblici, le stesse aziende che per carità cristiana ci tengono sulla soglia della sopravvivenza, paghiamo i nostri aguzzini per poter lavorare, fenomenale!…

La classe imprenditoriale italiana è una delle maggiori responsabili del disastro Italia, una congrega d’ignoranti faccendieri che sanno fare impresa solo a spese della collettività e della vita di qualche sconosciuto.

Il loro è un modello d’impresa che incassa gli utili e scarica le perdite sul paese e che da sempre ha stretti legami con la criminalità organizzata e con gli anfratti più bui e misteriosi della nostra repubblica, sono da sempre salvo qualche isolatissimo caso, un ostacolo allo sviluppo del paese, al progresso della nostra società e del nostro vivere comune.

Purtroppo la malattia è ora al suo apice, con  questa classe politica dovremo attendere anni, forse decenni prima di veder cambiare qualcosa, prima di poter vedere i veri Italiani fare impresa come sanno, alla grande….

Ma siamo schiacciati noi si da una congiuntura pessima:

L’intera classe dirigente è decomposta, la classe politica, l’informazione, la classe imprenditoriale, tutto è marciume, siamo ai minimi storici!

L’impresa che ha il maggior fatturato si chiama Mafia, il potere politico è in mano ad un’associazione a delinquere di stampo LICIO GELLIANO, la democrazia è perduta, mancano pochi dettagli…e l’informazione e la giustizia sono sottoposti al ricatto del potere politico-mafioso-imprenditoriale che ha in mano le redini del paese e di certo non le lascerà facilmente…grazie anche al consenso della maggioranza degli italioti…e al menefreghismo di tanti…

Un bel quadretto eh??!!

Written by cogitoraptor

11 luglio 2008 at ù

FATTI CURARE!!!

leave a comment »

22 Maggio 2008

CLAUDIO SCAJOLA:

«Solo gli impianti nucleari consentono di produrre energia su larga scala, in modo sicuro, a costi competitivi e nel rispetto dell’ambiente.»

IL SOLITO MISCUGLIO DI STRONZATE IN SALSA FLUORESCENTE…

1

LA SCALA NON è PER NIENTE LARGA, ANCHE TAPPEZZANDO L’ITALIA DI CENTRALI LA PERCENTUALE DI ENERGIA PRODOTTA SAREBBE MINIMA RISPETTO ALLA RICHIESTA DEL PAESE…

2

DI SICURO IN ITALIA NON Sì è MAI COSTRUITO NULLA…

FIGURIAMOCI SE METTIAMO DI MEZZO L’URANIO IN UN PAESE NEL MIRINO DI AL QAUDA, DOVE LA RETE SISMICA NAZIONALE REGISTRA PIù DI 2000 TERREMOTI L’ANNO E DOVE è EVIDENTE UN DISSESTO IDROGEOLOGICO GENERALIZZATO CHE COMPORTA FRANE E ALLUVIONI A RANDOM SU TUTTO IL TERRITORIO…

BISOGNA RICORDARSI INOLTRE CHE:

LA PIù GRANDE AZIENDA ITALIANA NEL 1993 NON HA ESITATO A DISSEMINARE DI BOMBE ROMA, FIRENZE E MILANO, E A PROGETTARE ATTENTATI SU LARGA SCALA COME QUELLO FALLITO ALLO STADIO OLIMPICO DI ROMA, NEL TENTATIVO DI RAGGIUNGERE I SUOI OBBIETIVI…POI COMODAMENTE RAGGIUNTI…

3

VORREI TANTO SAPERE COME SI FANNO A DEFINIRE COMPETITIVI I COSTI, SE DEVO PAGARE UNA METERIA PRIMA CHE NON HO E CHE NON è INESAURIBILE (e quindi destinata ad un sicuro aumento progressivo del prezzo)…PER UTILIZZARLA IN UN PROCESSO CHE PRODUCE POCA ENERGIA DA CONSUMARE OGGI, E MI CREA SCORIE CHE DEVO GESTIRE A SUON DI EURO PER MIGLIAIA DI ANNI…

4

CERTO, NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE…

INFATTI IL NOSTRO SOTTOSUOLO è STATO CREATO PER RICEVERE TONNELLATE DI MERDA RADIOTTIVA CREATA DA DEI DEFICIENTI CHE NON SI ACCORGONO CHE LA PIù GRANDE CENTRALE NUCLEARE STA PROPRIO SOPRA LE LORO TESTE…

NON C’è BISOGNO DI COSTRUIRLA E ANDRà AVANTI ANCORA PER UN BEL Pò, E QUANDO SI SPEGNERà SARà FINITO TUTTO…AMEN…NON SIAMO POI COSì IMPORTANTI…

5

QUESTE SON COSE CHE SANNO TUTTI TRANNE CHI DEVE DISINFETTARE IL PORTAFOGLIO MALEODORANTE DEGLI AMICI…E DEGLI AMICI DEGLI AMICI, CON TANTO DI PIOGGIA DI EURO PER FARABUTTI INCAPACI CON PARTITRA IVA, FACCENDIERI, PORTABORSE, ILLUSTRI SCIENZIATI PROFUMATI DI VASELINA E VIA DICENDO, LA SOLITA CAROVANA DI MERDA ITALIOTA…

SPERIAMO ALMENO CHE TUTTE LE SCORIE FINISCANO AD IMPERIA…

1977…sotto il vulcano…

leave a comment »