Cogitoraptor: pensieri al sangue

-pensieri al sangue-

Archive for maggio 2008

to remember…

leave a comment »

Annunci

23 Maggio 2008 da www.danieleluttazzi.it

leave a comment »

La parola a Carlo Rubbia

In una recente intervista, Carlo Rubbia ( premio Nobel per la fisica ) ( come Scajola ) ha dichiarato:

“Il petrolio e gli altri combustibili fossili sono in via di esaurimento, ma anche l’uranio è destinato a scarseggiare entro 35-40 anni. Non possiamo continuare perciò a elaborare piani energetici sulla base di previsioni sbagliate che rischiano di portarci fuori strada. Dobbiamo sviluppare la più importante fonte energetica che la natura mette da sempre a nostra disposizione, senza limiti, a costo zero: e cioè il sole che ogni giorno illumina e riscalda la terra”.

” Quando è stato costruito l’ultimo reattore in America? Nel 1979, trent’anni fa! Quanto conta il nucleare nella produzione energetica francese? Circa il 20 per cento. Ma i costi altissimi dei loro 59 reattori sono stati sostenuti di fatto dallo Stato per mantenere l’arsenale atomico. Ricordiamoci che per costruire una centrale nucleare occorrono 8-10 anni di lavoro che la tecnologia proposta si basa su un combustibile, l’uranio appunto, di durata limitata. Poi resta, in tutto il mondo, il problema delle scorie”.

Non esiste un nucleare sicuro. O a bassa produzione di scorie. Esiste un calcolo delle probabilità, per cui ogni cento anni un incidente nucleare è possibile: e questo evidentemente aumenta con il numero delle centrali.”

” Il carbone è la fonte energetica più inquinante, più pericolosa per la salute dell’umanità. Ma non si risolve il problema nascondendo l’anidride carbonica sotto terra. In realtà nessuno dice quanto tempo debba restare, eppure la CO2 dura in media fino a 30 mila anni, contro i 22 mila del plutonio. No, il ritorno al carbone sarebbe drammatico, disastroso”.

“C’è un impianto per la produzione di energia solare, costruito nel deserto del Nevada su progetto spagnolo. Costa 200 milioni di dollari, produce 64 megawatt e per realizzarlo occorrono solo 18 mesi. Con 20 impianti di questo genere, si produce un terzo dell’elettricità di una centrale nucleare da un gigawatt. E i costi, oggi ancora elevati, si potranno ridurre considerevolmente quando verranno costruiti in gran quantità. Basti pensare che un ipotetico quadrato di specchi, lungo 200 chilometri per ogni lato, potrebbe produrre tutta l’energia necessaria all’intero pianeta. E un’area di queste dimensioni equivale appena allo 0,1 per cento delle zone desertiche del cosiddetto sun-belt. Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma”.

“I nuovi impianti solari termodinamici a concentrazione catturano l’energia e la trattengono in speciali contenitori fino a quando serve. Poi, attraverso uno scambiatore di calore, si produce il vapore che muove le turbine. Né più né meno come una diga che, negli impianti idroelettrici, ferma l’acqua e al momento opportuno la rilascia per alimentare la corrente”.

Se è così semplice, perché allora non si fa?

Il sole non è soggetto ai monopoli. E non paga la bolletta. Mi creda questa è una grande opportunità per il nostro Paese: se non lo faremo noi, molto presto lo faranno gli americani, com’è accaduto del resto per il computer vent’anni fa”. (30 marzo 2008)

FATTI CURARE!!!

leave a comment »

22 Maggio 2008

CLAUDIO SCAJOLA:

«Solo gli impianti nucleari consentono di produrre energia su larga scala, in modo sicuro, a costi competitivi e nel rispetto dell’ambiente.»

IL SOLITO MISCUGLIO DI STRONZATE IN SALSA FLUORESCENTE…

1

LA SCALA NON è PER NIENTE LARGA, ANCHE TAPPEZZANDO L’ITALIA DI CENTRALI LA PERCENTUALE DI ENERGIA PRODOTTA SAREBBE MINIMA RISPETTO ALLA RICHIESTA DEL PAESE…

2

DI SICURO IN ITALIA NON Sì è MAI COSTRUITO NULLA…

FIGURIAMOCI SE METTIAMO DI MEZZO L’URANIO IN UN PAESE NEL MIRINO DI AL QAUDA, DOVE LA RETE SISMICA NAZIONALE REGISTRA PIù DI 2000 TERREMOTI L’ANNO E DOVE è EVIDENTE UN DISSESTO IDROGEOLOGICO GENERALIZZATO CHE COMPORTA FRANE E ALLUVIONI A RANDOM SU TUTTO IL TERRITORIO…

BISOGNA RICORDARSI INOLTRE CHE:

LA PIù GRANDE AZIENDA ITALIANA NEL 1993 NON HA ESITATO A DISSEMINARE DI BOMBE ROMA, FIRENZE E MILANO, E A PROGETTARE ATTENTATI SU LARGA SCALA COME QUELLO FALLITO ALLO STADIO OLIMPICO DI ROMA, NEL TENTATIVO DI RAGGIUNGERE I SUOI OBBIETIVI…POI COMODAMENTE RAGGIUNTI…

3

VORREI TANTO SAPERE COME SI FANNO A DEFINIRE COMPETITIVI I COSTI, SE DEVO PAGARE UNA METERIA PRIMA CHE NON HO E CHE NON è INESAURIBILE (e quindi destinata ad un sicuro aumento progressivo del prezzo)…PER UTILIZZARLA IN UN PROCESSO CHE PRODUCE POCA ENERGIA DA CONSUMARE OGGI, E MI CREA SCORIE CHE DEVO GESTIRE A SUON DI EURO PER MIGLIAIA DI ANNI…

4

CERTO, NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE…

INFATTI IL NOSTRO SOTTOSUOLO è STATO CREATO PER RICEVERE TONNELLATE DI MERDA RADIOTTIVA CREATA DA DEI DEFICIENTI CHE NON SI ACCORGONO CHE LA PIù GRANDE CENTRALE NUCLEARE STA PROPRIO SOPRA LE LORO TESTE…

NON C’è BISOGNO DI COSTRUIRLA E ANDRà AVANTI ANCORA PER UN BEL Pò, E QUANDO SI SPEGNERà SARà FINITO TUTTO…AMEN…NON SIAMO POI COSì IMPORTANTI…

5

QUESTE SON COSE CHE SANNO TUTTI TRANNE CHI DEVE DISINFETTARE IL PORTAFOGLIO MALEODORANTE DEGLI AMICI…E DEGLI AMICI DEGLI AMICI, CON TANTO DI PIOGGIA DI EURO PER FARABUTTI INCAPACI CON PARTITRA IVA, FACCENDIERI, PORTABORSE, ILLUSTRI SCIENZIATI PROFUMATI DI VASELINA E VIA DICENDO, LA SOLITA CAROVANA DI MERDA ITALIOTA…

SPERIAMO ALMENO CHE TUTTE LE SCORIE FINISCANO AD IMPERIA…

1977…sotto il vulcano…

leave a comment »

nucleare all’italiana…e politica all’italiana…

leave a comment »

1986

Written by cogitoraptor

25 maggio 2008 at ù

Pubblicato su RAPTORVIDEO

CODA DI PAGLIA??!!

leave a comment »

24 Aprire 2008

EMMA MARCEGAGLIA:

“Le morti sul lavoro destano nella comunità un’impressione forte, emotiva e sofferente perché sono avvertite come particolarmente ingiuste.”

NON SONO AVVERTITE COME PARTICOLARMENTE INGIUSTE, LO SONO E BASTA…

“Io credo però che l’emotività dell’opinione pubblica non debba provocare reazioni demagogiche.”

GIà..QUELLE TENIAMOCELE PER ROM E CLANDESTINI…

“Dopo gli incidenti alla Thyssen-Krupp di Torino e a Molfetta, il governo uscente è intervenuto irrigidendo norme e sanzioni.”

INFATTI E HA FATTO BENISSIMO…

Credo che sia una scelta profondamente sbagliata.”

PAURA EH??!!…

20 Maggio 2008

Infortunio mortale questa mattina all’interno dello stabilimento ‘Marcegaglia’ di Casalmaggiore (CR).

Vittima un operaio di 32 anni, Mario Di Girolamo, originario di Cefalu’, sposato e padre di due bambini.A quanto ricostruito dai carabinieri e dalla magistratura, l’uomo sarebbe morto dopo essere stato travolto e schiacciato da un pacco di tubi d’acciaio caduti da un supporto.

Un incidente annunciato, da tempo le rappresentanze sindacali avevano denunciato il rischio di caduta delle cataste di tubi.

TOH!!…LE COINCIDENZE A VOLTE!!!

Written by cogitoraptor

22 maggio 2008 at ù

Pubblicato su COGITORAPTOR

Castelli…DI SPAZZATURA…

leave a comment »

il farabuttismo in questo paese è al top…posto a futura memoriae sopratutto complimenti a chi ha permesso  a certa spazzatura di rimettere piede in parlamento…vi auguro il meglio…

tosi non merita neanche commenti…

Written by cogitoraptor

16 maggio 2008 at ù

Pubblicato su RAPTORVIDEO